Il Real Aversa segue la via dello streaming

visto 297 volte

Le possibilità tecniche ci sono già da molti anni, i costi di produzione iniziano ad essere accettabili eppure ci è voluta un epidemia per introdurre lo streaming delle gare sui canali social della società ospitante. Anzi la questione è dovuta passare attraverso un referendum al quale sono state chiamate le società partecipanti al campionato di serie D, il voto aveva un’altra sola alternativa: la sospensione del campionato.
Le possibilità di trasmettere on line hanno avuto la meglio ma è evidente che lo strumento non gode della giusta considerazione, rimane comunque appena un gradino sopra alla chiusura dell’attività calcistica. Si dovrà perdere ancora molto tempo perché l’on demand del calcio dilettantistico diventi un’opportunità, una modalità per la fruizione ordinaria come le altre.
Siamo invece felici che il presidente del Real Agro Aversa, Guglielmo Pellegrino, abbia colto la possibilità di provare, giustamente, ad offrire una visione pay-per-view ad un prezzo più che modico.
Considerando che la necessità di utilizzare un social network e, soprattutto il fatto di dover effettuare un pagamento on line abbia scoraggiato una buona fetta del tifo aversano e neretino, la visione ha avuto picchi di 70-80 utenti collegati. Potranno sembrare un inezia, una goccia in quel mare finanziario di cui ha bisogno una società di calcio di quarta serie, ma se confrontiamo il dato con la media dei visitatori presenti on line per godere gratis della cavalcata verso l’Eccellenza dell’anno scorso allora si può parlare di un buon punto di partenza.
Chi ha cara la presenza allo stadio subisce la forzata restrizione in attesa di tempi migliori, ma questo potrebbe essere invece il momento per fidelizzare una larga fetta di potenziali spettatori che per motivi vari non hanno sempre la possibilità di presenziare o che non hanno mai provato ad avvicinarsi al Bisceglia.
Lo streaming non esclude che in futuro gli sportivi possano vivere gli eventi sportivi scegliendo liberamente come farlo, indifferentemente in presenza o meno, sulla base delle proprie esigenze del momento.
In attesa del futuro, Covid permettendo, domenica prossima arriverà un banco di prova fondamentale per la squadra granata, la Fidelis Andria. Buon streaming a tutti. Siate numerosi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

storia precedente

La battaglia di Civitate: l’esercito del papa sconfitto da Riccardo di Aversa

prossima storia

Nessuno brilla in Real Aversa – Fidelis Andria, ma vincono i pugliesi.