Benevento-Aversa Normanna 0 – 0, un pari che sa di vittoria

visto 36 volte

BENEVENTO – Pane, Pezzi, Som, Agyei (45’ pt Vitiello), Lucioni, Scognamiglio, Campagnacci, D’Agostino (27’ st Alfageme), Eusepi (30’ st Kanoute), Mazzeo, Marotta. A disp.: Piscitelli, Padella, Celjak, D’Angelo. All.: Brini

AVERSA NORMANNA – Lagomarsini, Scognamillo, Amelio, Geroni, Esposito, Cossentino (26’ pt Petricciuolo), Mangiacasale, Catinali, Mosciaro (19’ st De Luca), Sassano, Giannattasio (42’ st Castellano). A disp.: Despucches, Giannusa, Viglietti, Personè. All.: Marra
ARBITRO: Vesprini di Macerata  
NOTE: angoli 8-2 per il Benevento; ammoniti Alfageme, Scognamiglio (B), De Luca, Lagomarsini e Giannattasio (A); espulsi al 46’ st Kanoute (B) e Despucches (A); recuperi 4’ pt, 3’ st. 

PRIMO TEMPO

6’ Primo tiro in porta della gara. Mazzeo crossa dalla sinistra per Eusepi che si libera ma calcia debolmente e centrale. Facile la presa di Lagomarsini. 
16’ Campagnacci allarga in area sulla destra per Agey, il cui tiro da posizione defilata colpisce l’esterno della rete. 
24’ Pezzi si libera bene al limite dell’area, ma prova un pallonetto che non sorprende Lagomarsini. 
27’ Primo tiro verso la porta sannita dell’Aversa. Geroni conquista palla sulla trequarti, serve Mosciaro che controlla e tira. Palla di poco alta sulla traversa. 
32’ Contropiede del Benevento. D’Agostino serve in velocità Marotta che si presenta solo davanti a Lagomarsini. Conclusione respinta dal portiere granata. La sfera 
si perde sul fondo toccata ancora dall’attaccante giallorosso. 
35’ Torre di Scognamiglio su calcio d’angolo battuto da Campagnacci. Marotta, a pochi metri dalla porta, prova il tiro ravvicinato. Lagomarsini si distende e blocca. 
37’ Ancora Scognamiglio di testa su azione susseguente corner. Questa volta l’incornata e diretta in porta. Lagormarsini ha difficoltà a bloccare la sfera, Esposito spazza via prima di ulteriori pericoli.  
44’ Cross di Giannattasio dal vertice destro dell’area sannita. Colpo di testa di Mosciaro, senza problemi la presa di Pane. 
Ordinata, pronta alle ripartenze, arcigna a centrocampo, l’Aversa Normanna chiude il primo tempo con un ottimo pareggio al ‘Vigorito’. Riesce a creare qualche grattacapo alla retroguardia sannita e rischia un po’ quando, subito dopo la mezzora, il Benevento aumenta il ritmo di gioco. La squadra di mister Marra perde l’uomo più esperto della difesa per infortunio. Cossentino è sostituito da Petricciulo.  

 SECONDO TEMPO

2’ Sventola di destro di Sassano dai venti metri che sfiora il palo alla destra di Pane. 
4’ Da fuori area di prova Eusepi, Lagomarsini in tuffo non trattiene, Scognamillo scaglia la palla in calcio d’angolo prima di guai peggiori. 
5’ Dal corner battuto da Mazzeo, colpo di testa di Marotta che colpisce la traversa e ricade a terra, senza superare la linea di porta. 
10’ Mangiacasale su beve tutta la difesa sannita e filtra un pallone in area per Sassano che supera anche Pane ma si decentra. La sua conclusione attraversa tutta l’area piccola a porta vuota, senza alcun tocco risolutivo. 
12’ Ancora un diagonale di Sassano, questa volta debole. Pane para in tuffo. 
24’ Occasionissima in contropiede per l’Aversa. Geroni vede tutto solo Sassano che si presenta davanti a Pane calciando debolmente. Sfuma la più clamorosa palla-gol per i granata. 
31’ Palo dell’Aversa Normanna. Questa volta Sassano è sfortunato, con il sinistro a volo che si stampa sul montate con Pane battuto. 

E’ 0-0, ma alla fine se c’è una squadra che deve recriminare, quella è proprio l’Aversa Normanna. Il clamoroso palo di Sassano e l’azione in solitaria sciupata dallo stesso attaccante granata fanno pendere la bilancia in favore della squadra di mister Marra. Un secondo tempo ancora più bello del primo per Catinali e compagni, combattivi su ogni pallone, abili nel possesso palla e veloci nelle ripartenze. Quinto risultato utile consecutivo, raggiunto con una difesa formata, dopo l’uscita di Cossentino, da quattro under che hanno tenuto a bada gli esperti attaccanti sanniti.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

storia precedente

Aversa Normanna – U.S. Lecce é una gara storica

prossima storia

El balcon de Aversa