Aversa Normanna, bella di notte, impatta a Perugia 0 – 0

visto 26 volte

PERUGIA: Giordano, Anania, Zanchi, Borgese, Cacioli, Russo, Margarita ( 30′ st Padovani), Benedetti, Bueno (18′ st Ferri Marini), Clemente, Moscati.
A disp.: Despuches, De Rossi, Carloto, Mocarelli, Ferri Marini, Moneti, Padovani. All. Battistini.
AVERSA NORMANNA: Gragnaniello 8, Diana 6, Letizia 6,5, Mattera 7,5, Castaldo 6,5 ( 35′ st D’Agostino s.v.), Campanella 6,5, Petagine 7, Gatto 7, Puca 7 ( 19′ st Signorelli 6,5), Grieco 6,5 ( 44′ st Zampaglione s,v.), Zolfo 7.
A disp. Russo, Monda, D’Agostino, Signorelli, Varriale, Sgambato, Zampaglione. All. Parascandolo (Romaniello squalificato)
ARBITRO: Fanton Federico di Lodi
AMMONITI: Zolfo e Gatto (AN), Russo (P).
ANGOLI: Perugia 5, Aversa 1

Grande e splendida prestazione dei granata che escono dal Renato Curi con un importante pareggio fermando la più che blasonata formazione umbra, capolista del girone.
Partono bene i granata, che per nulla intimoriti impongono il loro gioco alla esperta formazione in maglia rossa. Nei primi venti minuti della partita spesso i granata si fanno vedere in area umbra, ma gli attaccanti aversani vengono controllati bene dalla coppia difensiva Russo-Cacioli. Al 23′ l’Aversa ha una buona occasione per passare in vantaggio con Puca, al debutto in questo campionato, il numero nove normanno realizza dopo un tiro di Zolfo deviato da un difensore umbro, l’arbitro annulla per off-side. Due minuti dopo il Perugia reagisce con Clemente, serve in area Bueno, in rovesciata batte a rete, ma è attento Gragnaniello ad intercettare la sfera, parandola. Si arriva al 43′ con l’occasione più ghiotta per i normanni, Letizia crossa in area, Puca, con la punta del piede, centra il palo della porta umbra. Termina la prima frazione di gioco con il Perugia che ha tentato in diverse occasioni di andare a rete, ma la Normanna ha risposto colpo su colpo rendendosi in varie occasioni anche pericolosa.
Nel secondo tempo la musica non cambia, è sempre la Normanna a fare gioco e creare azioni pericolose, come al 18′ con Petagine che salta due difensori umbri, ma al momento di tirare sbaglia la mira tirando alto. Nel frattempo il Perugia si rende anch’esso pericoloso in due azioni corali. Al 26′ è Gragnaniello a negare il gol a Ferri Marini, deviando in angolo. Al 28′ Margarita cicca il pallone sprecando una facile occasione da gol. Da qui in poi la partita cala di tono, i ritmi di gioco si abbassano per la stanchezza delle due squadre e di conseguenza le difese hanno vita facile sugli attacchi. Dopo 4′ minuti di recupero termina la gara. L’Aversa impatta in un pareggio contro i più titolati ed esperti avversari. Pareggio più che meritato per i normanni che per larghi tratti della gara hanno avuto in pugno la partita anche considerando le tante defezioni. Hanno debuttato in questa partita i nuovi acquisti Signorelli e Zampaglione che sicuramente daranno una grossa mano alla Normanna nel girone di ritorno.
Infine, crediamo che la partita di stasera, a prescindere dal punto ottenuto, abbia dato consapevolezza agli stessi giocatori granata delle enormi possibilità di crescita che ha il team aversano e, contemporaneamente, ridato quell’entusiasmo che manca da tanto tempo in tutto l’ambiente calcistico aversano.

Signori!!! Questa è una SIGNORA squadra che va amata e sostenuta.
Dimenticavo!!! Un 10 e lode a Mister Romaniello.

Salvatore Russo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

storia precedente

Pannone: ” Io la penso così…”

prossima storia

Romaniello: “Sfortunati, ma meritiamo la salvezza”