Il diario del Normanno
Aversa ha perso...

Aversa ha perso...
la notizia è stata letta 753 volte.
scritto da Eugenio Trovato

lunedì 1 giugno 2015

Non ci sono parole  per descrivere l’amarezza provata dal ‘’vero tifoso’’al triplice fischio, al termine di una partita così emozionante dove i ragazzi hanno messo il cuore e dato veramente tutto quello che avevano; questa squadra ha dimostrato di avere dei valori e di possedere carattere, bisogna inchinarsi e se sull’esito finale ha pesato qualche scelta  infelice e qualche altro ‘elemento imponderabile ‘, per così dire, questo non sminuisce il valore di un’impresa che ha dello straordinario e che ha portato ad un soffio dal ribaltamento clamoroso dell’esito dell’infausta gara di andata.Tuttavia oggi penso sia doveroso sottolineare che più che perdere l’Aversa ha perso lo sport con tutti i suoi valori: un arbitro, incaricato di dirigere un match così delicato ha consentito una vergognosa manfrina ai giocatori ischitani che ad ogni minimo contatto rotolavano a terra in modo palesemente fraudolento e sleale; un arbitro che non solo non ha disincentivato il gioco ostruzionistico ma lo ha protetto, rovesciando tutte le decisioni fino al clamoroso episodio dell’espulsione, all’apice di un’interpretazione della gara contraria ad ogni etica dei valori della lealtà e della correttezza sportiva. Ma a perdere più che l’Aversa oggi è stata anche Aversa, quattro gatti a sostenere la squadra nel momento più delicato della stagione, l’assenza di una qualsivoglia cultura sportiva quella sì che ha trionfato. Le lacrime di qualche giocatore resteranno sul manto del Bisceglia a testimoniare le alterne vicende dell’agone sportivo, una pagina si chiude tra molti rimpianti e qualche comprensibile rammarico, speriamo se ne apra presto un’altra sul sipario del calcio aversano.



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.