Il diario del Normanno
Romaniello dimissionario, ritorna Sergio...

Romaniello dimissionario, ritorna Sergio...
la notizia è stata letta 1055 volte.
scritto da Genny Viola

martedì 11 dicembre 2012

La Reazione è una scintilla che riaccenda l'ambiente, sotto l'Albero l'abbrivio d'una classifica preoccupante, e in questa miccia che innesca scenari più inaspettati, il domani è una nuova panchina, un nuovo allenatore, un nuovo corso. Nomen Omen, Raffaele Sergio, è il 3.0 di una vita in granata che ricomincia: passato che sa di vittorie Normanne, sotto l'effige del vecchio&ritrovato trainer, la Normanna conquistò l'approdo in LegaPro, nonché una miracolosa salvezza, insperata, l'anno successivo, sulle macerie di una disastrosa gestione Cioffiana (Renato Cioffi ndr).
Salvate i soldati Rayn, Sergio è un sergente di ferro, uomo di calcio, "Ora et Labora", sostanza purissima, la specificità del lavoro a mille all'ora sul campo: distrazioni zero, atteggiamenti naif banditi, niente rivoli ne' capricci.
Benvenuto all'usato sicuro, una certezza di stabilità assoluta, e dietro un Sì, certamente c'è stata la pretesa e l'accordo di interventi mirati sul mercato, per un Gennaio vicinissimo. Un difensore di fascia per appianare le falde sugli esterni bassi, Un centrocampista di interdizione, Un attaccante ad appoggio della punta centrale. E' la road map di una Granata da ritoccare, nessuno si senta escluso, siamo nell'era della precarietà, calciatori compresi.
La Reazione è una scintilla che riaccenda l'ambiente, e in quella miccia che innesca gli scenari più inaspettati, il domani è una nuova panchina, un nuovo allenatore, un nuovo corso. A te... Raffaele Sergio...!!!



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.