Il caso strano dell'immagine di Aversa

Il caso strano dell'immagine di Aversa
la notizia è stata letta 653 volte.
scritto da Domenico Russo

mercoledì 3 agosto 2016

Senza scomodare tutti i possibili esempi che tutti viviamo quotidianamente, è fuor di dubbio che l'apparire ha preso irrimediabilmente il sopravvento sull'essere. L'immagine è un elemento fortemente caratterizzante di una persona. Un valore da opporre agli altri e sul quale si possono costruire le proprie fortune umane. Succede così anche per un insieme di persone o per un territorio, o per entrambi quando si parla di una città.
Normanni.net, o qualsiasi altra pagina web che tratta della città di Aversa sui più disparati temi, tenta di trasmetterne un immagine positiva che pur non nascondendo le varie problematiche ne valorizza la storia, le bellezze artistiche, le specialità enogastronomiche e le potenzialità nell'ambito sportivo e culturale. Questo lodevole lavoro per lo più parcellizzato in ambiti specifici raggiunge un'audience limitata dalla difficile propagazione su vasta scala delle informazioni pubblicate. Ruolo quest'ultimo ad appannaggio dei grandi colossi del web e dell'editoria. Google in questo non fa difetto, anzi.
Il peso del lavoro appassionato svolto in anni da piccoli web editor è nullo se lo confrontiamo anche ad un solo trafiletto che viene pubbicato dal noto motore di ricerca per esempio attraverso il suo aggregatore di notizie. Se per quest'ultimo strumento, però, l'attento e smaliziato lettore può riuscire ancora a dubitare dell'esattezza dell'informazione, per i rari dati che il colosso Mountain View pubblica direttamente la veridicità viene data ovviamente per scontata da tutti. Uno dei pochi dati che la grande G pubblica direttamente è l'immagine fotografica di una città quando si digita il suo nome nel campo delle ricerche. Deve essere il destino di chi deve soccombere sotto un immagine nefasta, deve essere colpa di un intelligenza artificiale di cattivo gusto ma l'unica città che ha un immagine non corrispondente a quella reale è Aversa! 
Se proprio un visitatore virtuale volesse, dopo aver visitato per svariati motivi uno dei siti di cui sopra, approfondire la propria conoscenza sulla nostra città si troverebbe dopo aver digitato il suo nome a visualizzare una ripresa area di un territorio che non mostra il bellissimo centro storico o la maestosa entrata di porta Napoli ma quella che a occhio e croce sembra essere un immagine sopraelevata di Scampia. Anche se ci fosse una veduta dall'alto di Vienna o Parigi il danno sarebbe stato identico. La non corrispondenza dell'immagine al dato reale di per se sminuisce il valore della città che indirettamente viene celata da chi si è legittimato agli occhi del mondo come fonte certa e credibile. Una beffa se si pensa alla spendibilità di una ripresa aerea della città normanna. 
Oltre a sottoporre, forse inutilmente, la questione al supporto utenti di Google si spera che l'aggiornamento dell'algoritmo ci ricompensi in qualche modo magari inserendo un immagine dell'Arco dell'Annunziata alle possibili destinazioni quando si digita la parola Campania o Italia.



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.