17° Anniversario della scomparsa del Presidente Costantino Rozzi

17° Anniversario della scomparsa del Presidente Costantino Rozzi
la notizia è stata letta 1241 volte.
scritto da Salvatore Russo

martedì 13 dicembre 2011

Domenica prossima, 18 dicembre 2011, ricorrerà il diciassettesimo anniversario della scomparsa del Presidente Costantino Rozzi, storico condottiero dell'Ascoli Calcio.
Una mitica figura del calcio nazionale, che tra l'altro ho avuto il piacere e la fortuna e l'onore di conoscere personalmente in una giornata invernale ma assolata in Piazza del Popolo nella mia permanenza ad Ascoli Piceno, quando assolsi il servizio militare nel'anno 1974 presso la Scuola Allievi Ufficiali di Complemento. Quell'anno segui alcune partite del team bianco-nero al "Del Duca", nella sua cavalcata storica che condusse gli ascolani ad arrivare al traguardo, mai raggiunto, della Serie A e fui contagiato e coinvolto anch'io in quella grande gioia che sconvolse un'intero territorio.
Il Presidente Rozzi ha guidato il club marchigiano, denominato anche "Regina delle Marche", per ben 26 anni, dal lontano 1968 al 1994. Ventisei anni di presidenza che hanno dato lustro alla società marchigiana e consegnato l'Ascoli al calcio che conta, collezionando 14 campionati di Serie A, raggiungendo addirittura un prestigioso quinto posto nella massima serie, nel campionato 1979/1980.
Anni che sono rimasti scolpiti nella mia memoria e credo anche di tutti gli sportivi italiani, ricordando la persona di Costantino Rozzi, per la naturale e genuina simpatia, indiscussa competenza, che ne hanno fatto uno dei Presidenti più simpatici, amati ed apprezzati di sempre
Ciao Presidente, rimarrai per sempre nel mio cuore!
Salvatore Russo



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.