Aversa Normanna-Cavese 1-3, i blufoncé sbancano Aversa

Aversa Normanna-Cavese 1-3, i blufoncé sbancano Aversa
la notizia è stata letta 654 volte.
scritto da Salvatore Russo

domenica 21 gennaio 2018

AVERSA NORMANNA (3-5-2): Granata 5, Sozio 5 (dal 39′ st, De Muto), Nicolao 6, Di Prisco 6 (dal 24′ st, Scognamiglio), Gargiulo 6,5, Pezzella 6, Ritieni 5,5 (dal 7’st, Moretta ), Platone 6,5, Varriale s.v. (dal 9′ pt, Ventola 6), Giacobbe 6,5, Passariello 5,5 (dal 7′ st, Gala 6). All. Marasco 5,5

A disp.: Vassallo, Romano, Giordano, Sannino.

CAVESE (3-4-1-2): Bisogno 6; Lame 6, D’Alterio 6,5, Fabbro 6; Carotenuto 5,5, Massimo 6 (dal 45′ st, Mincione s.v.), Manzo 6,5, Garofalo 7 (dal 42′ st, Frezzi s.v.); Fella 6 (dal 20′ st, Favasuli s.v.), Girardi 6 (dal 31′ st, De Angelis s.v.), Martiniello 6(dal 45′ st, Oggiano). All. Bitetto 6

A disp.: Marruocco, Gorzegno, Marino, Logoluso.

ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento;  assistenti Lorenzo Colasanti di Grosseto e Angelo Vannini di Siena 

MARCATORI: 24′ Fella (C), 26′ Girardi (C), 74′ Nicolao (A), 79′ Manzo (C)

AMMONITI: Platone (A)

NOTE: Spettatori, circa 500 di cui 150 tifosi presenti da Cava de’ Tirreni. 

AVERSA- Oggi pomeriggio, al "Bisceglia" di Aversa, andava in onda un match importante per le aspettative finali di campionato sia per i granata che per i blufoncé. Un risultato positivo per i padroni di casa significava proseguire nella risalita in classifica, l'inizio di una striscia positiva di risultati dopo la convincente vittoria di domenica scorsa a Canosa contro lo Sporting Molfetta; per la Cavese si imponeva una vittoria, intesa come riscatto dopo il deludente pareggio interno di domenica scorsa contro la Turris. Insomma c'erano alla vigilia tutti presupposti affinchè il derby diventasse avvincente con le squadre pronte a darsi battaglia. Ma andiamo avanti con la cronaca che consegna ai lettori una visione più concreta del match. 

Primo tempo

1′ – Al via il match! Aversa in campo con la divisa tradizionale (granata), mentre la Cavese indossa la divisa bianca al posto di quella tradizionale.

4′ – Punizione dal limite per la Cavese ma il tiro di Massimo (ex Aversa) viene respinto da Granata. Poi ci prova Fella, ma la conclusione termina alta.

7′ – Cavese più propositiva ma nessuna grande chance. Nel frattempo, subito un cambio: fuori Varriale, dentro Ventola nei padroni di casa. Forse problemi fisici per il centravanti.

16′ – I padroni di casa non creano molto e la difesa cavese ha vita facile. In fase offensiva, le occasioni non sono ancora nitide.

22′ – Lancio dalle retrovie per Carotenuto, che mette in area con un tiro-cross per Martiniello, che sotto-porta cicca la conclusione. Palla che termina fuori.

24′ – Gol! Respinta corta della difesa aversana, palla sui piedi di Fella, che calcia e non lascia scampo a Granata. 1-0 per la Cavese.

26′ – Anora gol! Garofalo, dalla sinistra, mette al centro per Girardi, che non perdona di testa. Il portier granata si fa anticipare. Quinto gol stagionale per il centravanti, ed è 2-0!

30′ – La Cavese adesso rischia di dilagare: corner di Manzo che termina sui piedi di Massimo, che spara a lato in area di rigore. L’Aversa è alle corde.

35′ – Abbassa i ritmi la squadra di Bitetto. Gestisce il risultato e concede il possesso ai padroni di casa. Ammonito Platone per fallo su Fella, partito in contropiede.

38′ – Gioco fermo per un infortunio occorso a Fabbro. 

45′ – Primo tempo che arriva ai titoli di coda. 3 minuti di recupero.

HT – Termina il primo tempo con la Cavese in vantaggio ed anche meritatamente.

Secondo tempo

1′ – Inizia la ripresa, con la Cavese che muove il primo pallone dei secondi 45 minuti.

5′ – Punizione dalla trequarti per la Cavese, sponda di Fabbro per l’attaccante Martiniello (ex Aversa e aversano di nascita) che da posizione defilata manda a lato e non chiude la partita.

7′ – Finalmente l’Aversa con un tiro di Ventola che termina di poco alto sopra la traversa. Mentre Marasco effettua un doppio cambio: fuori Ritieni e Passariello, dentro Gala e Moretta.

15′ – La Cavese gestisce e non ha fretta. L’Aversa non riesce a cambiare marcia e facilita la partita degli aquilotti, in pieno controllo.

18′ – Fella non riesce a mettere al sicuro il risultato. L’ex-Nocerina arriva in area di rigore, dopo un’azione personale, ma calcia a lato.

20′ – Primo cambio nella Cavese: fuori proprio Fella, dentro Favasuli. Per il centrocampista, è il rientro dopo un lungo infortunio.

24′ – Quarto cambio nell’Aversa: fuori Di Prisco, dentro Scognamiglio. Mentre Garofalo, in contropiede, anziché andare verso la porta, preferisce fermarsi perché Girardi è a terra. Bel gesto del terzino, nonostante fosse un suo compagno di squadra. Comunque i cambi effettuati da Mister Marasco danno effetti positivi. I granata sono più presenti in avanti. 

28′ – All’improvviso torna in partita la squadra di casa, ma tutto nasce da un’incomprensione tra arbitro e guardalinee. Quest’ultimo aveva sbandierato un fuorigioco di Sozio, mentre il direttore di gara ha assegnato il corner. Sugli sviluppi, palla in area per il terzino Nicolao, batte Bisogno.

31′ – Adesso ci prova la squadra granata, che va a caccia del 2-2. Mentre Bitetto effettua il secondo cambio: fuori Girardi, dentro De Angelis.

34′ – Errore grossolano dell'arbitro che non concede per l'Aversa un calcio di mpunizione netto in area ! Rilancio dalla difesa, sponda di Martiniello per l’inserimento di Manzo che al volo, batte Granata. E’ 3-1.

39′ – Dopo la paura, la Cavese torna a gestire e prova a sfruttare il contropiede. Ultimo cambio Aversa: fuori Sozio, dentro De Muto.

42′ – Terzo cambio nella Cavese: fuori Garofalo (positivo), dentro Frezzi.

45′ – Anche il secondo tempo sta volgendo al termine. Altri due cambi nella Cavese, che così termina le sostituzioni. Dentro Oggiano e Mincione, fuori Massimo e Martiniello. Ci saranno 4′ minuti di recupero.

Finisce il match che va agli archivi con un quasi netto 1-3 per la Cavese. Domenica prossima per l'Aversa c'e' ancora un'altro derby, questa volta in trasferta a Gragnano. Altro match importante per i normanni per fare risultato e dare uno scossone definitivo all'asfittica classifica. Ma i granata visti oggi, sotto forma di impegno e predisposizione alla lotta, fanno bene sperare in un risultato positivo in casa dei "pastai" gragnanesi. 

 



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.