Martina - Aversa Normanna 2-2, tabellino e cronaca

Martina - Aversa Normanna 2-2, tabellino e cronaca
la notizia è stata letta 1441 volte.
scritto da Salvatore Russo

domenica 6 aprile 2014

MARTINA FRANCA: Modesti, Zampano, Memolla (88' Petrilli), De Martino, De Lucia, Salvatori, Arcidiacono, Gai, Montalto, Guadalupi (72' Kalombo), Ilari. A disp. : Leuci, Frasciello, Kalombo, Provenzano, Aperi, Petrilli, Masini. All. Napoli

AVERDSA NORMANNA: Russo, Gennari, Djibo (46' Jogan), Prevete, Di Girolamo, Gatto, Comini (78' Villanova), Suarino, Orlando, Galizia, Esposito (81' Di Vicino). A disp.: D'Agostino, Balzano, Nocerino, De Rosa, Di Vicino, Villanova, Jogan. All. Provenza

ARBITRO: Lanza di Torino

NOTE: Tempo nuvoloso, spettatori 900 circa.

RETI: 3' Galizia, 4' Ilari, 39' Arcidiacono, 45' Orlando.

Per questo match importante in terra pugliese Mister Provenza deve fare a meno di Porcaro e Vicentin entrambi appiedati dal G.S.. Il tecnico normanno sostituisce l'ex Melfi al centro della difesa inserendo Prevete, per il resto Galizia diventa seconda punta affiancando Orlando. Altra novità l'inserimento in mediana del terzino di fascia Esposito.

Pronti, partenza, via! E' subito gol per la GRANATA che si porta in vantaggio al 3' con Galizia, dal limite con un bolide gonfia la rete pugliese. Neanche il tempo di gioire per l'Aversa, i pugliesi immediatamente si riportano in parità al 4' con Ilari che sorprende la difesa normanna.

Dopo il botta e risposta dei primi minuti iniziali le due squadre incominciano a contrastarsi a centrocampo, la partita diventa agonisticamente più maschia e ne fa' le spese il Martina al 32' quando l'arbitro espelle l'ex De Martino che da tergo abbatte Galizia. Martina in dieci!

Come al solito la Normanna in vantaggio numerico in campo, sorprendentemente come già tante altre volte è accaduto, subisce gol!  Al 39' Arcidiacono riporta in vantaggio i suoi. 

La Normanna non si dà per vinta e caparbiamente risponde alle azioni d'attacco martinesi ed al 45' viene premiata con Orlando che riporta il match in parità. 

Termina la prima frazione dove le due squadre si sono date battaglia esprimendo entrambe la voglia di vincere il match per dare una svolta decisiva al proprio campionato. Si prevede un secondo tempo ancor più battagliero del primo sperando che i granata sfruttino finalmente al meglio la superiorità numerica.  

Si riprende e Provenza opera una mossa giusta per sfruttare la superiorità numerica e vincere il match. Jogan al posto di Djibo, Esposito retrocede sulla linea della difesa e attacco a tre punte per l'Aversa.

Buona occasione per l'Aversa al 55' con Gatto, il suo tiro angolato viene parato da Modesti.

Anche in inferiorità il Martina punzecchia la Normanna con delle valide ripartenze. In una di queste Montalto al 60' impegna Russo che si distende e mette in angolo.

Insiste in avanti l'Aversa, al 71' Gatto serve Orlando in area, la sua semirovesciata esce di poco fuori dai pali difesi da Modesti.

Gli attacchi della Normanna lasciano spazio al Martina che impegna con Gai il nostro portiere Russo, il suo tiro scheggia il palo.   

Provenza opera altre due sostituzioni. Villanova e Di Vicino per Comini esausto ed Esposito. Normanna ancor di più a trazione anteriore per sbloccare il risultato.

Negli ultimi dieci minuti della partita si scaldano gli animi, vengono ammoniti Memolla e Zampano per il Martina, per l'Aversa espulso il giovane Jogan per un fallo a centrocampo che ai più e' parso solo un fallo da ammonizione. Ristabilita la parità numerica. 

Vengono assegnati 4 minuti di recupero ma non cambia nulla sino al termine.

La Normanna rientra da Martina Franca con un buon punto che la tiene ancora viva per una buona posizione in classifica. Poteva sfruttare la superiorità numerica per vincere la partita ma come al solito subisce finanche il gol. Capace di riequilibrare le sorti dell'incontro ma con il limite di non aver approfittato per vincere il match 



   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.