Chieti-Aversa Normanna 4-1

Chieti-Aversa Normanna 4-1
la notizia è stata letta 1276 volte.
scritto da Salvatore Russo

domenica 10 marzo 2013
CHIETI (4-3-1-2): Feola; Bigoni, Di Filippo, Pepe, Gandelli; Del Pinto, Vitone, Verna (12' st Capogna); Rinaldi (6' st Rossi); Alessandro, De Sousa (41' st Di Properzio. A disp.: Cappa, Cardinali, Gigli, Di Properzio, La Selva, Rossi, Capogna. All.: De Patre
AVERSA NORMANNA (4-4-2): Esposito; Giordani, Giglio, Marano, Avagliano; Vanacore (28' st Scarano), Wagner (37' st Iovene), Visone (10' st Petrarca), Ricci; Gagliardi, Pizzi. A disp.: Salese, Petrarca, Caldore, Fricano, Iovene, Scarano, Sorrentino. All.: Sergio
RETI: 26' pt De Sousa (CH), 43' pt Gagliardi-rig.(AN), 20' st Alessandro, 23' st Rossi, 44' st Vitone (CH)
ARBITRO: Daniele Rasia di Bassano del Grappa
NOTE: Tempo nuvoloso, clima mite, spettatori 400 circa.

- CHIETI - Dura solo un tempo la resistenza dei babies granata in terra teatina. Infatti al termine del primo tempo il risultato era di parità (1-1) ed i ragazzi di Mister Sergio non avevano affatto demeritato, anzi la loro freschezza aveva messo spesso in difficoltà i nero-verdi. Cambia tutto al 5' del secondo tempo quando viene espulso Marano per doppia ammonizione. Il Chieti approfittando dell'uomo in più si riversa in attacco con azioni tambureggianti e in tre minuti ( 20' e 23') mettono sotto i pur bravi boys granata. La partita finisce lì, il quarto gol arricchisce soltanto il bottino-gol dei teatini.
Commento finale! Ci piace sottolineare che la Normanna ha terminato l'incontro con nove under in campo, che hanno fatto per intero tutto il loro dovere sudando le proverbiali sette camicie; insomma quello che ci si aspettava e non hanno fatto assolutamente nelle partite scorse i cosiddetti "over" venuti ad Aversa, che man mano la Società sta mandando via a giusta ragione. E' importante a questo punto, in un campionato già segnato, finire le partite con dignità, anche con quattro gol sul groppone come oggi, ma uscire dal campo sempre a testa alta.


   

Gentile utente,
Tavecchio, presidente della FIGC, ha recentemente dichiarato: "Così anche quest'anno partiremo chiudendo gli occhi..." ammettendo implicitamente che negli anni scorsi si è evitato di intervernire per in situazioni amministrativamente poco chiare. Il Tribunale Federale, ancora recentemente, con le sentenze a proposito del filone calcioscommesse aperto dalla Procura della Repubblica di Catanzaro (certificata da intercettazioni) ha comminato sanzioni irrisorie di pochi punti da scontare nel prossimo campionato legittimando ed autorizzando di fatto il "calcioscommesse". Alla luce di tutto ciò ti invitiamo a riflettere sulla possibilità o meno di recarti in agenzie di scommesse per perdere soldi senza avere la certezza che il gioco si svolga in modo chiaro e trasparente.
Chiediamo ai grandi gruppi che operano su concessione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS) di intervenire finalmente anche a salvaguardia del loro business altrimenti non sarà difficile supporre che le situazioni illegali succedutesi negli anni hanno avvantaggiato anche mancati payout.
Buona Navigazione.